Dark Whispers

Morganna Magee

OPENING: 27 Giugno 2024, presso Rifugio Digitale
27 Giugno – 14 Luglio 2024 | Merc.-Dom. 11,00-19,00

In copertina: ©Morganna Magee, Dandenong Creek, Dark Whispers, 2022.

Dal 16 Maggio al 1 Giugno 2024 Rifugio Digitale presenta la mostra Kowitsch del fotografo Robin Hinsch, che rappresenta la quarta tappa del ciclo espositivo dedicato alla fotografia contemporanea Homecoming, ideato da Irene Alison e curato da Irene Alison e Paolo Cagnacci. L’evento è organizzato in collaborazione con Forma Edizioni e l’Associazione Infoto Firenze e grazie al supporto di Gruppo AF e Banca Ifigest. L’inaugurazione si terrà giovedì 16 Maggio 2024 alle ore 18,30 alla presenza dell’artista e dei curatori.
In occasione dell’esposizione, sempre il 16 Maggio, Robin Hinsch terrà una lecture – in dialogo con Irene Alison e a cura di Paolo Cagnacci – presso lo spazio Bottega di InFoto in via Leonardo Bruni, dalle ore 14:00 alle 17:30.

Dal giorno dell’inaugurazione sarà anche possibile consultare il catalogo delle opere disponibili di Robin Hinsch sul sito di Forma Edizioni.

Morganna Magee, And the last one is Flying fox, Dark Whispers, 2024.

Conosci l’artista

BIO

Morganna Magee risiede a Melbourne e vive e lavora nella terra incontaminata del popolo Bunurong/Boonwurrung delle Nazioni Kulin, ai piedi delle catene montuose del Dandenong in Australia. La sua pratica artistica esplora le relazioni umane con il mondo più che umano utilizzando pratiche fotografiche tradizionali in modi non convenzionali.

Nel 2022 ha pubblicato la sua prima monografia “Extraordinary Experiences” con Tall Poppy Press che è stato nominato libro fotografico australiano dell’anno ed è stato inserito tra i volumi fotografici del 2020 sia da Gabriela Cendoya che da Robin Titchner. Apprezzando così tanto il processo di creazione di libri, Morganna si è unita a Tall Poppy Press con Matt Dunne e da allora ha pubblicato “Beware of People Who Dislike Cats” nel 2023. Inoltre, “Phenomena”, una collaborazione con la casa editrice italiana Origini Edizioni, è stato lanciato a Polycopies, 2023.

I suoi lavori sono stati premiati ed esposti a livello nazionale e internazionale da istituzioni come il British Journal of Photography, la National Portrait Gallery Australia e la Miami Art Week. Le sue immagini sono apparse, tra l’altro, sul New York Times, sul New Yorker, sul Guardian, su The Age e sulla rivista Art and Australia.

Morganna è coordinatrice della disciplina principale per i media fotografici presso la Swinburne University of Technology e sta attualmente svolgendo il dottorato di ricerca “Not Tame Enough”, che mette in discussione il modo in cui le pratiche fotografiche coloniali hanno travisato il canguro.

https://www.morgannamagee.com/

In copertina: Morganna Magee.

Testo curatoriale di Irene Alison

“Per me la natura è tutto ciò che conta. Il resto del mondo è una finzione creata dagli esseri umani per tenersi occupati nella quale non mi sono mai sentita a mio agio. Sono molto più felice di sognare ad occhi aperti sotto un albero che in qualsiasi altro posto”. È nella natura, nel silenzio animato da mille fruscii del bush australiano alle prime luci dell’alba, che Morganna Magee trova la sua ispirazione. Originaria di Melbourne, l’artista australiana, alla prima personale in Italia, porta al Rifugio un percorso espositivo – Dark Whispers, curato da Irene Alison e Paolo Cagnacci – che mette insieme i tasselli dei suoi progetti più recenti insieme a nuovi materiali prodotti in esclusiva per il Rifugio Digitale, in un itinerario che ci conduce dentro al cuore nero della foresta, alla ricerca di uno spirito ancestrale e indomabile.

Nuova tappa del ciclo Homecoming, la ricerca sul paesaggio compiuta da Morganna Magee ha una matrice più metafisica che geografica: quello che racconta è un territorio abitato, in bilico tra il familiare e il surreale, popolato da presenze fisiche e impalpabili, dove Magee sembra cercare le radici stesse della propria identità. Qua e là occhieggia un canguro, si staglia nella nebbia del mattino il profilo di un cavallo, si sente tra le foglie un frullare d’ali, ci sembra di scorgere un fantasma.

È una natura che freme, quella di Dark Whispers, che sussurra voci antiche, che custodisce dolori e speranze, che si rivela all’occhio malinconico della fotografa come una trama di incanti e memorie personali e collettive, in cui morte e rinascita sono solo passaggi un grande, immutabile ciclo.

Programma

  • 27 Giugno ore 12,00: conferenza stampa con Morganna Magee e i curatori Irene Alison e Paolo Cagnacci
    ingresso libero

  • 27 Giugno dalle ore 16,00 alle 17,30 presso La Bottega di Infoto in via Leonardo Bruni, 4: lecture con Morganna Magee in dialogo con la curatrice Irene Alison
    ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili

  • 27 Giugno ore 18,30: inaugurazione della mostra con Morganna Magee e i curatori Irene Alison e Paolo Cagnacci
    ingresso libero

  • 27 Giugno – 14 Luglio 2024, Merc.- Dom. 11,00-19,00: visite alla mostra
    Ingresso libero; prenotazione obbligatoria per le visite guidate

Materiali Utili

Conosci la nostra realtà e quella dei nostri partner

Rifugio Digitale è uno spazio espositivo all’interno di un tunnel antiaereo che si propone come luogo dedicato alla promozione dell’arte digitale, dove anche l’architettura, il design, la fotografia, il cinema, la letteratura e tutte le altre molteplici forme artistiche ed espressive trovano la propria dimensione dialogando tra loro. Le proposte culturali e gli eventi che accogliamo nel nostro spazio sono frutto di un grande lavoro di collaborazione e ricerca tra soggetti e realtà del territorio con cui condividiamo prospettive e obiettivi.

© Copyright Rifugio Digitale 2024. Tutti i diritti riservati.
Foto Pietro Savorelli e Associati. P.Iva 07207190484

info@rifugiodigitale.it